31.8.08

Intervista a Matt Neverno

Con "Eye of Panther" concluso (mancano solo le ultime rifiniture), in uscita in DVD in ottobre, Matt Neverno ci parla del suo film e dei suoi progetti futuri.

Allora, cosa ci può dire di "Eye of Panther"?
Questo film è stato molto difficile da realizzare, a dispetto di quello che mi ero proposto di fare. Ero convinto che tre serate di riprese fossero bastate, invece siamo passati a cinque sere con una pausa di tre settimane.

Quindi è durato più del previsto?
Secondo quello che ho appena finito di dire...sì!

Come è nata l'idea di questo film?
Sei anni fa, più o meno, con un mio amico cominciai a scrivere una storia fantascientifica che partiva come una normale spy story. I protagonisti erano due agenti: Snake e Butterfly. Dopo 60 pagine di scritto, il progetto è stato sospeso, ma quei due personaggi avevano carisma. Erano una coppia tosta. Poi, quest'estate avevo altri progetti, ma nessuno mi sembrava decente. Ed ecco che mi torna in mente quella coppia. Ho scritto la loro prima avventura (perchè il libro di sei anni fa raccontava l'ultima) cambiando molte cose e credo di aver fatto un buon lavoro.

Il suo amico ha approvato tutto ciò?
Luca è autore del soggetto e fa anche la parte del capo nel film. Snake e Butterfly hanno molto di noi due. Sono... la nostra coppia virtuale, anche se adesso non vorrei esagerare.

Come si è trovato a lavorare con...
No, no, un attimo. Questo non è stato lavoro: è stato più che altro divertimento. Da parte di tutti credo..

Allora, come si è trovato a divertirsi con i due protagonisti?
Benissimo. Luca e Riccardo [i due protagonisti che hanno rispettivamente il ruolo di Butterfly e Snake nel film. ndr] hanno una visione d'insieme ottima nel momento di recitare. Capiscono subito come dare quel tocco di scena in più. Hanno anche un buon feeling tra loro. Sono una coppia, come Snake e Butterfly e per questo motivo li ho scritturati per la parte.

Qual è stata la scena più difficile da girare?
Non è la scena in sè il problema. Bisogna tener conto di tutto l'insieme del film. Bisogna equilibrare tutto, tenere presente che lo spettatore non guarda la scena, ma il film. Poi, vabbè, è naturale avere una scena preferita o una riuscita particolarmente bene.

Secondo te per fare buoni film occorre andare in una buona scuola?
Secondo me non serve andare ad una scuola di cinema, serve andare al cinema.

Quando uscirà il film?
Se tutto va bene ad ottobre.

Quindi tra qualche mese...
Ad ottobre, sì.

E poi? Qualche progetto futuro?
E' ancora presto per parlarne ufficialmente, ma sto cominciando a lavorare ad un nuovo progetto, un film horror alla "Evil Dead"... Abbiamo fatto già una locandina provvisoria che puoi vedere QUI

Quindi è presto per parlarne?
Credo di sì. Non vorrei passare per bugiardo.

Bene, grazie per il tempo concesso.
Grazie a lei.

29.8.08

Brutta copia - L'orrore continua

Sembra che la Panini si sia accorta dell'obrobrio scritto e stamattina hanno modificato..
Peccato che rimanga.. "Ma a non tramontare" che è sgrammaticata come non mai, quell'"Estate alle porte" che vuol dire una cosa totalmente diversa e poi mi sono accorto di un'altra cosa...
"Fanno capolino FA le nuvole"..
Ahi ahi ahi...
Nemmeno una buona immagine danno..
(Uscirà la versione Absolute di "Marvels"... storia, schizzi e dietro le quinte, al prezzo di 40€!!! Nemmeno Watchmen costava 40..)

28.8.08

Felicità

Il maìno oggi è felice. Felice perchè finalmente oggi -esattamente tre minuti fa- ha concluso la sceneggiatura del film "Eye of panther". Dopo tre ore non-stop di scrittura per riempire i buchi e controllare che tutto sia ok, la storia ha il suo inizio, il suo svolgimento e il suo finale. Spero solo di non aver fatto enormi buchi di sceneggiatura, mettendo le scene al posto giusto. Senza dubbio, come storia mi piace. Sarebbe potuta essere ancora più lunga, ma in un film del ritmo come quello che sto girando, sarebbero state in più. Ora, domani sera (pen)ultima serata -perchè non so se riusciremo a fare tutto domani- e poi fine di tutto l'orrendo ma divertente parto.
Alla fine sarà una femmina.

Brutta copia

Dal sito della Panini:

Analizziamo un attimo l'immagine in questione:
L'estate alle porte vuol dire che l'estate si avvicina, non che si allontata.
E poi: TRAMUNTARE???? Parlano in torinese adesso? Senza pensare che la frase "Ma a non tramuntare" è scorretta come non mai: al massimo si direbbe "Ma non a tramuntare". Se poi -ciliegina sulla torta- mi fai le ultime righe come se fossi un personaggio manga che parla...
Il palinsensto di pubblicazioni Panini Comics!!! è in vigore, ma a quanto pare, per me, è solo una brutta copia di sè stessa.

27.8.08

TEOcrazia

Volete sapere una cosa divertente? Il post 300 è quello col rebus.
Comunque sia, ieri notte non riuscivo ad addormentarmi, pensavo più o meno al nulla, quando ad un certo punto mi venne in mente un post per il blog. Non ricordo adesso però, cosa volevo scrivere..
Ora, per chi non gliene frega nulla, può anche fermarsi qui a leggere il post, altrimenti mi va di raccontare qualche aneddoto accaduto durante le riprese del film "Eye of Panther".

Vi avevo già raccontato della serata in cui vennero a farci visita alcuni carabinieri a bordo della loro Pulacar. Nulla di grave.
La quarta serata, invece, la colpa è tutta del maìno. Prima di tutto, un po' di prologo: inizialmente le serate dovevano essere solo tre, secondo le mie rosee previsioni. Poi ci dovevano essere un paio di incontri pomeridiani, perchè alcune scene me le ero immaginate durante il giorno. Ma, alla fine della terza sera, quando Riccardo e Luca già se ne erano andati, guardo l'Araldo e gli dico: "Vaffanculo". Questa dimostrazione di affetto, in realtà, era perchè mi ero ricordato che le riprese serali non erano affatto finite. Mancavano dei dialoghi, delle scene importanti (come il finale) e quindi richiama i due attori e dì loro che "cazzo, mi sono sbagliato, servirebbe un altro incontro serale".
La quarta non prevista serata fu un insieme confusionario di tutto quello che c'era da fare. Il pomeriggio avevo comprato una bottiglietta di ketchup per fare il sangue. Ci spostiamo di 'location' in 'location', poi quando serve il sangue....dov'è il ketchup? "Araldo, vaffanculo". Chiesi all'Araldo di andare a cercare il ketchup che doveva essere stato lasciato da qualche parte. Nel frattempo, io, Riccardo e Luca ci siamo messi ad ascoltare "Radio Sorriso", a commentare le band del liscio ecc.. Ho tutto su cassetta, forse sarà negli Extra del DVD. L'Araldo torna dopo un quarto d'ora, con il ketchup! Evviva! Sfortunatamente, però, prima fu la tragedia. Avendo una piccola pistola nel taschino e un Araldo che mi inseguiva per recarmi danno fisico, scappai, la pistola cadde e si ruppe. "Araldo, vaffanculo". La quarta sera, insomma, è stata un'accozzaglia di elementi fuori misura. Forse una delle serate più divertenti. Salutiamo tutti, per -finalmente- un incontro pomeridiano e via.
Nel frattempo avevo girato, con l'Araldo alla camera, parte del finale. Dopo 5 (CINQUE!) minuti a cercare di spiegare all'Araldo che diavolo di inquadratura volevo, si fa la scena, l'Araldo mi dice "ok, venuta bene" e poi si fa un po' i coglioni correndo dicendo "Alla Bat-caverna" (con tanto di musichetta).
Il giorno dopo non lo dimenticherò mai. Guardo il girato e scopro che l'Araldo in quella scena ha registrato quei cinque minuti di preparazione e poi, ripremendo, ha mandato in stand-by. Totale: non posso finire la scena finale, perchè mi manca il finale. Ma ho altro da fare. Il destino vuole che i progetti del montaggio di tutte le altre scene siano andati a fanculo. Quindi, mi è toccato rifare totalmente i 30 minuti di girato montato. Al computer davanti tutto il giorno, alla sera, prendi l'Araldo e rifai il finale. Torna a casa, finisci il montaggio e buonanotte.
Adesso venerdì si continua con il (pen)ultimo incontro serale con Luca e Riccardo. Poi il film non è concluso finchè non riesco a vedermi con l'altro Luca e girare quelle tre scene tra me e lui, fondamentali per il film.
Dimenticavo: la prima serata, a parte qualche ciclista in zona industriale alle 23, è andata bene, ma si vede che è stata la prima serata. Mi spiego meglio: nella scena fatta, almeno io, noto che i personaggi non sono ancora stati assimilati, non ci eravamo abituati l'uno con l'altro e dovevamo ancora "conoscerci".
E' bello notarlo. Vedere che grazie a questo film c'è stata un'evoluzione tra i membri dello staff.

26.8.08

Rebus 2

Attenzione! Giochino da bambini, ma non mi passa nulla.
Indovinate il rebus.

Frase (6,5)

LIVE EVIL

Quest'estate, tra la lavorazione di "Eye of panther", ho trovato il tempo di girare un corto di 10 minuti da mia nonna con i miei cugini.
Dovrebbe essere un horror, ma il risultato è più divertente.
E' un corto girato in un'ora, senza grandi aspettative o cura. Molto spesso la telecamera non l'ho usata io, ma uno dei miei piccoli cugini (e si vede!). Mi è servito per sperimentare: ho voluto vedere se certe inquadrature "clichè" degli horror sarebbero funzionate in mano mia. Devo dire che a volte il risultato mi è piaciuto, altre è meglio non farle più.
Con questo corto ho voluto provare anche l'After Effects e lo schizzo di sangue. Non male. Mi piace.
C'è un'inquadratura di cui vado fiero: al momento della chiusura del portone c'è un primo piano inclinato della serratura. Quello mi piace davvero.
A tutti gli interessati, trovate il corto nella sezione "Delle cose mie sperimentali" a destra, sotto la voce "Live Evil".

P.S: Chiedo scusa per la qualità dell'immagine che sembra ripresa da una webcam (e fa anche schifo). Se riesco a risolvere il problema e rendere il video un po' più fluido ve lo faccio sapere. Nel frattempo vi lascio il link così com'è. Non è impossibile da guardare, ma è fastidioso.

P.P.S: Nota di merito alla musica composta da Matteo Brigo e i Goblin.

Pre-Air

Ecco le novità del blog.
L'accoglienza è data da un Joker (disegnato) e dal Maìno. Un bel banner, devo dire.
A destra avrete nell'ordine: una descrizione di quello che sono e poi tre sezioni:
-Delle cose mie di svago: tutte le cazzate fatte quando non mi passava nulla
-Delle cose mie più serie: video fatti per un motivo o per un altro
-Delle cose mie sperimentali: video fatti tanto per provare qualcosa di nuovo, di mia iniziativa e dai risultati a volte scadenti, ma interessanti.
Per ultimo ma non meno importanti: i collegamenti, ma di questo abbiamo già parlato sotto.

In teoria questo doveva essere un post per il traguardo dei 300 post, ma chissenefrega. Credo che non lo festeggerò.

25.8.08

Divertissement

Dopo "Eye of panther", il film che sto finendo di realizzare (oramai siamo alle battute finali e credo che la durata complessiva sarà verso i 50 minuti), ho due vie da scegliere.
In questi giorni sto pensando a fare un B-Movie horror, uno slasher esagerato, ho anche già una storia in testa in attesa di dettagli e rifiniture. Naturalmente: zombies!
Ho anche un'altra idea: fare un film su un supereroe a modo mio. Città corrotta, bisogno di un modello a cui attaccarsi, ma un modello cattivo e stronzo. Non parlo di "Cavalieri Oscuri", quanto un supereroe cattivo che noi pensiamo sia eroe. Non una grande cosa originale, ma qualcosa che può essere divertente da fare.

Ah già! C'è anche "3MSC- 3 METRI SOPRA IL CLERO", un ennesimo spin-off della serie pornografica del Christian-Porn che adesso ha raggiunto questa cronologia:

TRILOGIA DEL CHRISTIAN-PORN
"Viva la monaca senza la tonaca"
"3MSC: Tre Monache Sopra il Cardinale"
"Via Convento"

SPIN-OFF DELLA TRILOGIA
"Prete-à-porter"
"3MSN: Tre Metri Sopra il Clero"
"Suor Maria dà la misericordia a tutti"

Prossimamente un quarto spin-off dal titolo ancora misterioso...

24.8.08

Delle cose nuove (ma che in realtà erano vecchie)

C'è stato un momento che il blog lo volevo spoglio. Cancellai i link che avevo, le immagini, tutto. Non ne avevo più bisogno. Non me ne fregava niente perchè il blog era verso la sua conclusione, me lo sentivo, nell'aria forse, ma lo sentivo. Poi la voglia di continuare questo spazio ha preso il sopravvento e per un po' di tempo è rimasto spoglio, ma vitale.
Ora è giunto il momento di migliorarlo. Ecco quindi di nuovo i link dei blog che seguivo, delle vecchie persone e di piccole novità.
Sarà spesso aggiornato e sarà per un po' in costruzione. Adesso c'è da migliorarlo, e se ci riusciamo, da mantenerlo. In attesa del post numero 300, un traguardo sofferto, rispetto ai primi 200. Sono stati i 100 post più strani del blog.
E come dice il mio personaggio nel film che sto finendo (eh già..ci siamo quasi) di girare: "Facciamo un informale brindisi".
Alla salute!

23.8.08

Tarantino REGNA!!!!

Vederla al cinema, dopo 40 minuti di discorsi alla Tarantino su "cazzo", "figa", "negre" e "film di figli di puttana", è stata una gioia!!





Edit: Dimenticavo, la scena più alzabandiera nonchè bella pure questa.

Dr. Maino!

Scoperte scientifico-psicologiche a cura del Dr. Maino

  • I cinesi hanno nomi come Jing Jing, Chin Chin o Huang Huang... è come se si chiamassero Mario Mario!
  • Ho scoperto perchè gli uomini sono attaccati alle tette femminili. Da piccoli, il bambino viene allattato attraverso il capezzolo e quindi l'unica cosa che un bambino vede sono le tette femminili. Il nostro "tornare bambini" ci porta essenzialmente all'adorazione delle tette femminili.

19.8.08

Gallery - 2

Semplicemente IL RE!





Gallery - 1

Se nella DC amo il Joker, nell'universo Marvel adoro il Dr. Destino perchè mi è sempre sembrato un cattivo coi controcazzi. Nel film dei F4, il cattivo per eccellenza si è tramutato in un sex symbol fighetto di Nip/Tuck che non gli rende onore. La serie del simpatico quartetto è, adesso, una vera porcata illeggibile. In America la serie deve o dovrà essere presa dalla coppia Millar-Hitch che ci dona questo fantastico (passatemi l'aggettivo) Dr. Doom. A voi gli occhi.

17.8.08

Letture ultimate e sondaggio

-The Sandman #09-10
-Preacher #09-10
-Authority #02: Nuova gestione
-Batman: Anno Uno
-Batman: L'uomo che ride

Punto 1: Gaiman ogni volta mi catapulta in un mondo dove, inizialmente rimango spiazzato e poi ne vengo immerso. Curioso il fatto di come riescano a capitarmi le letture giuste al momento giusto. Stavolta è toccata alla ministoria "Paura di cadere". Il protagonista ero io.

Punto 2: Preacher continua tra i suoi 'cazzo', 'merda' e 'rottinculo'. E' divertente, simpatiche le storie speciali che approfondiscono i personaggi secondari (?). Unica nota: è bello e ridi, ma non sono ancora a metà serie e ogni tanto mi sembrano scene già viste, a volte Ennis ricade sul "già fatto". Speriamo bene... nel frattempo voglio sapere di più sul Santo.

Punto 3: Authority scritto da Ellis è stupendo. Millar non mi ispira mai buona fiducia (anche se dicono che con Ultimates abbia fatto un buon lavoro..), forse la seconda parte del volume va riletta più avanti.

Punto 4: L'avevo già letto quando presi la versione Absolute ma in quel periodo ero troppo stanco di letture e di fumetti quindi me lo bruciai (come è successo con "Il corvo"). Grazie all'iniziativa Planeta-Panorama me lo sono riletto e me lo sono goduto di più. E a proposito di questo, discutendo con l'Araldo ecco un sondaggio. Meglio Mazzucchelli o Tite Kubo?
Compariamo qualche immagine:
Gallery di Mazzucchelli:
http://www3.telus.net/rojay/Mazzuchelli_Daredevil_213_p03.JPG
http://www.adherents.com/lit/comics/image/BatmanYearOne_04.jpg
Gallery di Tite Kubo:
http://www.bleachportal.it/mangascans/bleach/bleach-103/scan_capitolo/bleach1.jpg
http://i1.iofferphoto.com/img/item/176/227/07/o_bleach_best.jpg

Votate come al solito scrivendo nel commento!!!

Punto 5: La prima storia-incontro-scontro [come se fosse una versione Ultimate] tra Batman e il Joker. Scrive Brubaker che mi piace, soprattutto grazie all'ottimo lavoro di "Criminal". Poi il Joker. Sapete, c'è il Joker in questa storia. Quindi è bella.

Post enorme, ma dovevo trovare il modo di farvi sentire la nuova colonna sonora del blog. Rimarrà per un po'. Saluti!

13.8.08

"è solo allora che sai di aver trovato qualcuno davvero speciale:quando puoi chiudere quella cazzo di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace..."

12.8.08

Cosa si trova in giro per la rete...

Non può essere umanamente possibile scrivere messaggi del genere. I messaggi di questo utente e un commento.
***In alcune immagini cliccate sopra per ingrandire, altrimenti non riuscite a leggere bene***

Cominciamo da come questo utente (donna di 30 anni), occupazione: magazziniere, apre i topic:


Bene, mi sembra giusto.. Topic concluso.

Un altro bellissimo topic aperto da lei. Ecco il primo messaggio:

Semplicemente magnifico.

Ed ecco il capolavoro!

E come dice l'Araldo: due volte!


Se non riusciamo a capire se il cantante dei Tokyo Hotel è maschio o femmina, allora...


Ci parla un po' di lei:


E dei suoi progressi:


Ha tanti scheletri nell'armadio...


Apre topic doppi perchè così...


Ok, a volte ha messo un po' in confusione gli altri utenti:


Ma si è sempre dimostrata molto vicina alle popolazioni indiane:


E poi è sempre stata cortese ai moderatori:


Perchè tutto questo? Perchè ecco il colpo di scena finale! E qui si spiega tutto:

E poi dite che al Pan ci sono i peggiori.... Beh... non c'è mai limite al peggio!

10.8.08

La casa dalle finestre che ridono

L'ho sempre detto che il cinema italiano ERA grande.
Sapevamo farle le cose, e anche bene. E questo film ne è la dimostrazione.
Voto: 8

8.8.08

Weeds (Stagioni 1 e 2)


Ero scettico su questa serie, il Moranda mi passò l'intera prima stagione. Dopo 5 mesi la guardo. Da morire dal ridere. Finita la prima stagione (10 episodi) mi scarico in una giornata a download selvaggio la seconda (12 episodi in inglese sub ita).
E' una delle serie più divertenti dell'ultimo periodo, politicamente scorretta e originale.
Personaggi davvero ben caratterizzati e soprattutto tante sottotrame.
Il cliffhanger della seconda stagione è terribile: MORANDA!! DOBBIAMO TROVARE LA TERZA SERIE!!!
Voto: 8.5

7.8.08

Agghiacciante come un Maìno nel bagagliaio

fonte: cineblog.it

"Se ne parla ormai da anni e il progetto finisce sempre per arenarsi, con un sospiro di sollievo dei fan. Ora però le cose pare si facciano sul serio, anche se tutto, per ora, è da prendere come un rumor (ma i ragazzi di Bloody Disgusting ci beccano praticamente ogni volta). La Handsome Charlie Films, casa di produzione istituita da Natalie Portman e Annette Savitch, sta seriamente pensando di produrre il remake di Suspiria in salsa americana.
La news che vi abbiamo dato a marzo, quindi, pare sia vera: David Gordon Green, il regista di Pineapple Express, ossia il suo primo film ad essere distribuito da noi e che uscirà tra novembre e dicembre con l’agghiacciante titolo Strafumati, sarà al timone del rifacimento del capolavoro di Dario Argento.
Tuttavia la vera news è un’altra. La Portman, se ci metterà i soldi, sarà con tutte le probabilità anche la protagonista del film. Andrà quindi ad interpretare Susy Banner, novella Biancaneve che, da aspirante ballerina di classico, si troverà a dover combattere contro alcune streghe che aspettano il ritorno di Elena Markos, la Mater Suspiriorum. Il ruolo nell’originale era dell’angelica Jessica Harper. Aspettiamo conferme o smentite."


No, non ci siamo. Io non ci sto. E' una notizia terrificante, oscena e agghiacciante. Fa più paura questa news che l'ultimo film di Argento. Voi cosa ne pensate?

6.8.08

Pensieri Sparsi - Edizione straordinaria!

Era da molto che non scrivevo un post con questo titolo. I "Pensieri sparsi"...forse i post che ricevevano più commenti in assoluto (se escludiamo quel "Marvel o DC" che tiene ancora il primato). Non so ancora il motivo di questo successo, forse erano perchè parlavano di me, ma tutto il blog parla di me, è mio. Certo, arriverà forse il giorno in cui spegnerò le luci, chiuderò la porta e poi getterò la chiave in un tombino. Conoscendomi, in questi periodi, mi sporcherei di fogna pur di riprendere la chiave.
C'è anche un senso strano che adesso mi sembra nuovo, ma forse, data la mia memoria da pesce rosso l'avevo già scritto qui mesi fa e non ricordo. Ho una bellissima idea che probabilmente non verrà mai realizzata. D'altronde io sono famoso per cominciare le cose e poi lasciarle lì a marcire: sono il contrario di Terminator.
Come forse non avete visto (ma non importa, seguirmi è un'impresa) ho aperto un blog dove non scrivo nulla, ma mi sto dando un countdown. Il blog in questione è http://nevernoproject.blogspot.com . Non è null'altro che una pagina nera con un countdown che scadrà tra più di 130 ore al momento e un titolo insanguinato: Classica.
Naturalmente, vorrei diventasse un film, ma non un film tirato via. No, io voglio che questo sia un capolavoro. Nessuna leggerezza, nessuna fretta, anche a costo di metterci 5 anni, perchè se riesco a fare quello che ho in mente, sarà visivamente (perchè poi trama, dialoghi e attori sono pareri soggettivi e non rispecchiano l'obbiettività di una cosa vista) straordinario. Nel frattempo potrei dedicarmi ai miei soliti film di serie C, veloci da girare, semplici da inventare.
Però, al momento, sebbene abbia una marea (e non è un indefinito: sono veramente una marea) di idee per cortometraggi, lungometraggi, mediometraggi... Ho ancora in testa il WIS. Voi ve lo ricordate il WIS? Credo di no, comunque ecco qui il link per rifrescarvi le idee.
Questo "Classica" però, sento che è qualcosa più grande di me. Sento che una volta finito non me ne staccherò più e questo è un male, perchè se un regista si affeziona troppo ad un suo lavoro, ne rimangono gli effetti nei lavori seguenti. Comunque sia, è un progetto più grande di me, da solo non ce la farei mai, ho bisogno di gente, non di mezzi. I mezzi che ho per "Classica" possono bastare. E' un film semplice da creare, il problema è farlo come voglio io. E, credetemi, anche se ho conosciuto i due fanecchi che hanno le mie stesse passioni non so quanto potrà durare ancora questa collaborazione. Forse è solamente una paranoia del cazzo, ma ho l'impressione che finito l' "Eye of Panther" ci si perda di vista, ho l'impressione che finito quello che ci ha, in qualche modo, fatto conoscere [meglio] tutto finisca. Non posso leggere nella testa delle altre persone, ma a volte, finita la serata di riprese mi chiedo dentro di me: "Si sono davvero divertiti come mi stavo divertendo io oppure hanno mantenuto un falso sorriso e lo fanno solo per farmi felice?". E se fanno questo comunque vuol dire che ci tengono alla buona riuscita del film, del prodotto finale altrimenti direbbero "Trovati qualcun'altro. Mi sono stancato" e sarebbero giustamente cazzi miei.
Sono stato paranoico, ho vissuto nella paranoia per troppo tempo e ormai non posso più farne a meno. Cioè: vorrei farne a meno, ma non riesco. E' lo stesso procedimento di un fumatore che vuole smettere dopo 30 anni di fumo.
Comunque sia... tornando a "Classica" non ho nemmeno una storia basiliare. Ho solo qualche scena in testa, qualche idea su cosa dovrebbe narrare, ma non ho nemmeno uno spiraglio di luce su come narrarla. A chi interessasse, a qualsiasi persona, per aiutarmi con la trama, coi dialoghi, con le idee, non ho mai detto di no. Il vostro nome sarà nei titoli (testa o coda o entrambi) di un bellissimo film.

3.8.08

Sono indignato. Ieri notte (NOTTE!!) alle 2:45 davano Fahrenheit 251 e alle 3:40 Tenebre. Ho scelto Tenebre. Sveglia alle 3:35 per vedere che il film era già iniziato. Ma vaffan....
L'ho visto comunque e mi è piaciuto. Dario era ancora grande. 12 vittime (un record) di cui una particolarmente bella. Scenografia, fotografia, stile, recitazione... tutto perfetto. Forse un minimo di confusione sulla trama e sull'assassino, ma forse è perchè ho perso l'inizio...
Gli diamo un 9. Un film sensazionale!
Dimenticavo: nota di merito ai Goblin che come sempre fanno di quelle musiche eccezionali.

Vi lascio ai titoli di testa del film

1.8.08

Il Maìno alla conquista dei blog!!!

Nel blog di un amico è arrivata anche la zona provvisoriamente conquistata dal maìno cioè l'angolo della barzelletta. Ho printato e postato dal blog.

Un piccolo passo per il maìno, un grande passo per la (fine dell')umanità!

300 non proprio di Miller

Cliccate QUI

La maschera di cera

Su Italia1 in seconda (o terza) serata, fanno sempre il peggio degli horror mai creati e concepiti. Ieri sera non avevo sonno, non mi passava un cazzo e ho deciso di vedermi questo horror che addirittura, quando uscì avevo intenzione di andarlo a vedere al cinema. E vi dirò: meno male che non l'ho fatto!!!
La trama è quanto di più scontato possa esserci.
Sei amici partono per andare a vedere una partita di football. Fatalità vuole che ci sia una scorciatoia in mezzo ai boschi dimenticati da Dio. Fatalità vuole che, dopo aver passato la notte a bere, un'auto non parta. Fatalità trovano un becchino che getta cadaveri con un furgoncino e -cosa farai mai con un becchino col viso da maniaco?- chiedono un passaggio. Da questo momento in poi (e qui, lo riconosco, l'idea mi è piaciuta) il gruppo si divide: due seguono il becchino, quattro proseguono per la partita. Col becchino arrivano in una città deserta (ma dai!) dove c'è un museo delle cere. Ecco velocemente cosa succede. Lì vengono catturati da una coppia di gemelli assassini i quali trasformano i passanti in statue di cera. L'intera popolazione del paese, spopolato da anni, è una loro creazione: tutti ignari passanti trasformati in statue di cera. Il ragazzo muore, la ragazza no. La cosa bella è che dopo 40 minuti di film, la ragazza non sa ancora che fine abbia fatto il suo ragazzo (morto nella casa di uno degli assassini mentre andava in bagno).
Dal canto loro i quattro tornano indietro, periranno uno ad uno finchè la ragazza e suo fratello si salvano.
Questo film è peggio del "Bosco 1". Non un minimo di tensione, scene telefonate e prevedibili, tanto sangue quanto in una commedia sentimentale, attori presi dal buco del culo di Hollywood (tra il fenomenale cast figura Paris Hilton) e poi il punto forte: i killer.
Dalla prima volta che vedi una persona capisci subito sia che il killer è lui, sia la storia che c'è dietro e perchè uccide. Prevedibilissimo e scontato.
Allora via coi voti:
Trama: scontata -1
Attori: tralasciando la Cuthbert è meglio che gli altri si diano all'ippica -1
Tensione e paura: è più paurosa la suora nei "Blues Brothers" -2
Sangue: poco, pochissimo anche se una scena splatter c'era (quando muore Paris Hilton) +1
Finale: il solito finale aperto che ci si aspetta da metà film -1
Sarebbe un -8, ma siccome la scala va da 1 a 10...

Voto finale: 3
Evitatelo.

La morte di Superman

La Planeta DeAgostini ci ha abituati a volumoni enormi a prezzi bassi, come le 500 pagine di Watchmen a 35€, un'edizione Absolute di "V for Vendetta" a 15€ per 300 pagine e questo volumone enorme di 800 pagine a 40€ che narra morte e ritorno di Superman.
Fermo restando che è un pezzo miliare della storia del fumetto, questo volume ha una marcia in più rispetto a tutte le mosse pubblicitarie e di vendita come la recente morte di Capitan America per mano della Marvel.
Al contrario, la DC ci ha abituato a storie più mature (anche se molto spesso troppo legate alla continuity) e se adesso la qualità (ahimè) è quella che è, una volta scrittori e disegnatori sapevano il fatto loro.
"La morte di Superman" è una storia corale e non banale. Se le prime 200 pagine si fanno leggere in fretta e senza problemi, come un qualsiasi altro fumetto "popolare", poi la narrazione alza il tono e ci troviamo davanti ad una storia da non sottovalutare, sempre da intrattenimento, ma con colpi di scena, introspezioni psicologiche, cambi di rotta e (per la gioia di alcuni) con quasi nulli riferimenti a storie passate.
E' una storia studiata nei minimi dettagli, lunga quanto basta, non si perde in punti morti. Per me questo volume è un raro esempio di fumetto popolare che offre situazioni e spunti diversi e nuovi rispetto alla convenzionalità delle tematiche.
Consigliatissimo.
Voto: 8

Spazzatura